Polizia amministrativa

Polizia Amministrativa

CHIUSURA DI UN BAR PER MOTIVI DI SICUREZZA, SPETTA AL COMUNE

L’art. 19, comma 4, del d.P.R. n. 616/1977 attribuisce al Comune, su “motivata richiesta” del Prefetto, il potere di revoca delle autorizzazioni commerciali la cui competenza è stata delegata all’ente locale dai commi precedenti; tale competenza è stata limitata alle “esigenze di pubblica sicurezza” dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 77/1987. D’altra parte, l’art. 100 del T.U.L.P.S. attribuisce all’autorità di p.s. il potere di sospendere e revocare la licenza commerciale relativa ad un esercizio pubblico “che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini”.

Leggi tutto...

La legislazione regionale lombarda finalizzata alla prevenzione e il trattamento del gioco d'azzardo patologico.

(A cura di Marco Baffa - Ufficiale di polizia locale) Aggiornamento a seguito della entrata in vigore di ulteriori interventi normativi  A seguito della sentenza n. 300/2011 con cui la Corte Costituzionale ha dipanato le tante problematiche tra cui anche i conflitti nelle competenze statali e non , molte Regioni, nell’ambito delle proprie competenze sono intervenute con specifici...

Leggi tutto...

Bar intestato a prestanome, si alla revoca

E’ legittimo il provvedimento con il quale un Comune, richiamando accertamenti svolti dai Carabinieri ed a seguito di richiesta del Prefetto, ha revocato la licenza per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande con installazione di congegni automatici da gioco, perchè il locale risulta materialmente gestito dal genero...

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. + info