Procedimento sanzionatorio

Procedimento Sanzionatorio

SANZIONI AMMINISTRATIVE, NO AL FAVOR REI PER LE NUOVE SANZIONI

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale – sollevata in riferimento agli artt. 3 e 117, primo comma, della Costituzione, quest’ultimo in relazione agli artt. 6 e 7 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali – dell’art. 1 della legge 24 novembre 1981, n. 689 (Modifiche al sistema penale), il quale prevede che: «Nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima della commissione della violazione. Le leggi che prevedono sanzioni amministrative si applicano soltanto nei casi e per i tempi in esse considerati», nella parte in cui non prevede l’applicazione della legge successiva più favorevole agli autori degli illeciti amministrativi.

Leggi tutto...

Procedimento disciplinare, da quando decorrono i termini per avvio e conclusione

Rilevante, ai fini della verifica sul rispetto dei termini di avvio e conclusione del procedimento disciplinare, è stabilire a chi debba essere riferito il fatto di essere venuto a conoscenza del comportamento scorretto tenuto dal dipendente. Del caso si è occupata la Corte di Cassazione, sezione lavoro, con la sentenza del 14 ottobre...

Leggi tutto...

Giudice di pace, non può rilevare invalidità di propria iniziativa

Il giudizio di opposizione avverso ordinanza-ingiunzione di pagamento di somma di denaro a titolo di sanzione amministrativa, disciplinato dagli artt. 22 e 23 della legge n. 689 del 1981, è strutturato, nelle sue linee generali, in conformità al modello del giudizio civile ordinario e risponde agli inerenti principi, in particolare della domanda...

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. + info